Browse by:

Abbi pietà, e fa presto…

“Abbi pietà, le disse Lucio, e fa presto. Vedi che sono fortemente apparecchiato alla battaglia, cui mi costringesti di sorpresa, senza dichiarazione ufficiale, da quando in fondo al cuore mi colpì il dardo del crudele Amore, onde l’arco mio è teso di tutta forza e temo per la troppa tensione non mi si spezzi…” E…

A proposito di “Dirty secret”

Sento il bisogno di spiegare alcune cose a riguardo di questa storia . La prima è il modo in cui essa è voluta venire alla luce. Io l’ho solo raccontata, lei è venuta da me, come praticamente sempre mi accade quando scrivo qualcosa che mi fa divertire, nel senso che mi fa entrare nel flusso. In…

Ashley

Ashley non sapeva cosa le avesse preso per acconsentire ad una richiesta così bizzarra. Lo straniero, che era seduto con lei nella macchina, che poi straniero non era poi così tanto visto che lo stava intervistando per la sua fondazione di beneficenza, le aveva chiesto, dopo averla trascinata ad una festa in suo onore, di poter dormire da lei. Le aveva proprio chiesto dormire, o meglio, risvegliarsi a casa sua, con i suoi figli, di cui lei gli aveva parlato ingenuamente. Lui, lui che non aveva quasi più famiglia a parte un fratello, lui che non aveva di sicuro mai avuto serenità degli intimi affetti, le aveva chiesto di svegliarsi a casa sua e di fare colazione con la sua tribù. Tre maschi ed una femmina, tutti o quasi sulla soglia della pubertà.

E la chiamano classe dirigente

Si tratta di un mucchio di vecchi uomini, presi così tanto da loro stessi e dall’andropausa che finiscono per regredire ad uno stato puerile, neanche adolescenziale. Non sono adolescenti perché hanno perso da tempo i capelli e quella giocosità e voglia di stupirsi di quell’età d’oro. Sono invece rimaste le seghe mentali, gli intrighi alla…

Dirty secret

Athena non sapeva neanche perché lo stesse facendo, sapeva solo di stare camminando in bilico su dei tacchi altissimi dietro a Kenjei. Lui la stava portando in un posto. A fare qualche cosa. Da come l’aveva incoraggiata – obbligata?- a vestirti lei non nutriva dubbi sul tipo di serata che stava per arrivare. Mutande di…

Piccolo trattato di manipolazione

Nel post precedente ho presentato 4 libri scelti sabato da leggere durante i momenti liberi. In questi due giorni ho iniziato e finito il “Piccolo trattato di manipolazione ad uso degli onesti” di Robert-Vincent Joule e Jean-Léon Beauvois. Che affascinante scoperta il mondo della psicologia sociale! Questo libro ha mantenuto tutte le attese e le aspettative…